Amministrazione Trasparente » Accesso civico

Accesso civico

Con il Decreto legislativo 25 maggio 2016, n.97 recante la "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di Prevenzione della Corruzione, Pubblicita’ e Trasparenza, correttivo della legge 190/2012 E del Dlgs 33/2013, ai sensi dell’articolo 7 della Legge 7 agosto 2015, N. 124, in Materia di Riorganizzazione delle Amministrazioni Pubbliche", è  stata introdotta una nuova forma di accesso civico ai dati e ai documenti pubblici, equivalente  quella che nei sistemi  anglosassoni è definita Freedom of information act (Foia). Questa nuova forma di accesso prevede che chiunque può accedere non solo ai dati, alle informazioni e ai documenti per i quali esistono specifici obblighi di pubblicazione (per i quali permane, comunque, l´obbligo dell´amministrazione di pubblicare quanto richiesto, nel caso in cui non fosse già presente sul sito istituzionale), ma anche ai dati e ai documenti per i quali non esiste l´obbligo di pubblicazione e che l´amministrazione deve quindi fornire al richiedente.

 


L'esercizio del diritto di accesso civico non e' sottoposto ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente. L'istanza di accesso civico identifica i dati, le informazioni o i documenti richiesti e non richiede motivazione. L'istanza puo' essere trasmessa per via telematica secondo le modalita' previste dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e successive modificazioni, ed e' presentata alternativamente ad uno dei seguenti uffici:

a) all'ufficio che detiene i dati, le informazioni o i documenti;

b) all'Ufficio relazioni con il pubblico;

c) ad altro ufficio indicato dall'amministrazione nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale;

d) al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, ove l'istanza abbia a oggetto dati, informazioni o documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del d.lgs. 33/2013.

 

Come presentare l’istanza

 

L’istanza deve essere presentata compilando l’apposita modulistica:

 

 

E´ possibile presentare l’istanza attraverso una delle seguenti modalità:

  • presso l'Ufficio Protocollo, Corso Umberto I, negli orari di apertura al pubblico;
  • Per raccomandata da spedire al seguente indirizzo: Comune di Ruviano, Corso Umberto I - 81010 - Ruviano (CE)
  • Per via telematica (specificando nell’oggetto "Richiesta di Accesso Civico"), al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata: protocollo@pec.comuneruviano.it 
  • Via fax al numero 0823-860444

Documentazione da allegare:

  •  Documento d´identità in corso di validità del richiedente;

Procedura             

 

 

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo e´ gratuito.
Il procedimento di accesso civico deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell´istanza con la comunicazione al richiedente e agli eventuali controinteressati.

Nel caso in cui nell’ istanza vengono individuati soggetti  controinteressati,  ai sensi dell´articolo 5-bis, comma 2, della legge, bisogna  dare comunicazione agli stessi. Entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione, i  controinteressati possono presentare una motivata opposizione, anche per via telematica, alla richiesta di accesso.
 A decorrere dalla comunicazione ai controinteressati, il termine di cui al comma 6 e' sospeso fino all'eventuale opposizione dei controinteressati. Decorso tale termine,  la pubblica amministrazione provvede sulla richiesta, accertata la ricezione della comunicazione.

Nei casi di diniego totale o parziale dell´accesso o di mancata risposta  il richiedente puo´ presentare richiesta di riesame al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza che decide con provvedimento motivato, entro il termine di venti giorni.
L´accesso civico di cui all´articolo 5, comma 2, è rifiutato se il diniego è necessario per evitare un pregiudizio alla tutela di uno degli interessi pubblici inerenti a:

 

  • la sicurezza pubblica e l´ordine pubblico;
  • la sicurezza nazionale;
  • la difesa e le questioni militari;
  • le relazioni internazionali;
  • la politica e la stabilita´ finanziaria ed economica dello Stato;
  • la conduzione di indagini sui reati e il loro perseguimento
  • il regolare svolgimento di attivita´ ispettive.

L´accesso di cui all´articolo 5, comma 2, è altresì rifiutato se il diniego è necessario per evitare un pregiudizio alla tutela di uno dei seguenti interessi privati:

  • la protezione dei dati personali, in conformità con la disciplina legislativa in materia;
  • la libertà e la segretezza della corrispondenza;
  • gli interessi economici e commerciali di una persona fisica o giuridica, ivi compresi la proprietà intellettuale, il diritto d´autore e i segreti commerciali.

Il diritto di cui all'articolo 5, comma 2, e' escluso nei casi di segreto di Stato e negli altri casi di divieti di accesso o divulgazione previsti dalla legge, ivi compresi i casi in cui l'accesso e' subordinato dalla disciplina vigente al rispetto di specifiche condizioni, modalita' o limiti, inclusi quelli di cui all'articolo 24, comma 1, della legge n. 241 del 1990.

 

Per maggiori dettagli sulla disciplina di riferimento si veda il d.lgs. 33/2013.

COMUNE DI RUVIANO (CE)

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.086 secondi
Powered by Asmenet